Love is a loosing app

di Gloria De Bonis

9 Luglio 2020

Florence è adolescente, romantica, un pò sola e malinconica. Si affaccia timorosa al mondo dei sentimenti. Ha “sete di sguardi che non fanno male”, per dirla alla Faber  e si innamora di un ragazzo, un violinista, che sente suonare in un piazzale durante una passeggiata.

Quest’app è delicata, dolce, leggera visivamente e con una storia ben strutturata. Parla di una storia d’amore reale, dove man mano che la relazione va avanti i puzzle sono più difficili da comporre. Ci si trova immersi in un’atmosfera da sundance con un soundtrack che ricorda quello dei violini di Nebraska, e in men che non si dica si ha voglia di ritagliarsi qualche mezz’ora, in cuffie, a interagire con la piccola Florence e vedere come va a finire.

Cuori che battono, note di violini per le strade, sospiri, sogni e dispiaceri vengono illustrati dai designers di  Mountains e resi magistralmente interattivi da Annapurna.  

Come va a finire? Saranno per sempre felici e contenti? O consapevoli, più maturi e centrati di prima e pronti alla vita pieni di una bella esperienza alle spalle? Lo scopriremo solo interagendo in questo viaggio fatto di poesia gialla e color grafite. Enjoy. 

Via Florencethegame

 

Comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Registrati alla nostra newsletter per avere aggiornamenti editoriali dalla redazione.