Manifesto

Laundry vuol dire lavanderia, bucato. E nel caso del nostro progetto dedicato alla visual culture non allude a qualcosa di specifico. Piuttosto è una suggestione: il bucato è bianco, il lavaggio ogni volta ripulisce la superficie che diventa un naturale supporto a grado zero prestato all’immaginazione per essere riscritto di volta in volta.

Laundry, quindi, è una finestra sul mondo delle immagini, sul loro potenziale, sui linguaggi visivi che esplodono in continuazione; una finestra da cui si possono scorgere storie passate: personaggi, opere, stili.

Laundry-Manifesto

 

 

Registrati alla nostra newsletter per avere aggiornamenti editoriali dalla redazione.