Spiderman – Un capolavoro firmato Marvel, Sony e Insomniac.

di Enrico Tanno

14 ottobre 2017

Ed ecco che nel 2017 finalmente arriva, proprio lui, il videogioco di Spiderman che attendevamo da anni. È forse anche troppo perfetto per quanto è dinamico e cinematografico. Il risultato è semplicemente impressionante, impeccabile e fedelissimo al personaggio fino al midollo. Dal fatto che il nostro affezionatissimo non uccide i personaggi, ma li stordisce, al fatto che ti viene la pelle d’oca quando ti butti dal 30esimo piano di un grattacielo e passi ad un altro sfiorando autobus e taxi nell’ora di punta.

È proprio come dovrebbe essere, pulito, preciso, fluido e con dei rendering e un frame rate di altissima qualità.

Immaginate un esercito di illustratori iperrealisti della Marvel, un team di registi di action movie con i testicoli che gli fumano e una delle più grandi case di produzione di videogames che si accordano per partorire il più bel gioco dell’Uomo Ragno che sia mai stato creato. E la cosa che è effettivamente successa, dato che questo masterpiece sarà il risultato della scesa in campo della Marvel, della Sony Interactive Entertainment e della Insomniac Games come casa sviluppatrice.

Il plot del videogame sarà una nuova storia, che vede Peter nel ruolo di Spider-Man già da 8 anni e protettore di New York City. Dopo aver battuto l’ostinato (ormai da decenni, ci sta quasi simpatico) Kingpin

una nuova gang emerge dalle profondità di New York City, gli Inner Demons: personaggi strafumettosi che sembrano venuti fuori da Grosso Guaio a Chinatown, con delle maschere di Drago e spade elettrificate.

Durante la campagna del nostro affezionatissimo per sconfiggere la nuova minaccia, si scoprirà che a muovere i fili c’è tale Mister Negative / Martin Li, personaggio introdotto da una decina di anni tra i nemici dell’Uomo Ragno, presenta delle origini alquanto misteriose e il suo motto è  “Non sono mai nato. Quindi non posso morire.»  L’alter ego di Mister Negative è un uomo ricco e potente, padrone del F.E.A.S.T., luogo dove i senzatetto trovano riparo e in cui Zia May svolge attività di volontariato. Insomma, il cattivo si annida come spesso succede tra i più buoni e con dei potenziali ostaggi freschi freschi da sfruttare, ma l’Uomo Ragno è proprio lì per questo. Ne vedremo delle belle.

Fondamentalmente sembra che l’unica pecca del gioco sia l’esclusiva per PlayStation 4, colpo veramente basso per i giocatori di Xbox, che dopo Uncharted 4 e le varie esclusive 2017 / 2018, come Detroit Became Human (link al post) e Horizon Zero Dawn, si staranno chiedendo se non è il caso di averne due di console. Soprattutto se anche i rumor sul nuovo gioco di Ken Shiro sono reali. (E hanno tutta l’aria di esserlo)

Ciò che possiamo aggiungere, oltre alle varie conferenze, anticipazioni e a tutti i rumor, è che come dicevamo questo gioco di Spiderman sarà proprio il gioco del nostro paladino del bene in tutto e per tutto, quello che sognavamo quando giocare all’uomo ragno era più o meno così

ed uscirà in una data inprecisata del 2018. Vi lasciamo ai 9 generosi minuti di gameplay messi a disposizione da Sony. Enjoy.

Comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Registrati alla nostra newsletter per avere aggiornamenti editoriali dalla redazione.