Nike MAG Shoes direttamente da Ritorno al Futuro

di Emanuele Roccucci

30 ottobre 2011

Nel 1989 Tinker Hatfield si trovò davanti alla richiesta di Nike di disegnare un paio di scarpe per il secondo episodio di Back to the Future” (Ritorno al Futuro). Un film che rese famose una serie di idee e tecnologie mai realizzate, ma sogno e desiderio di una notevole quantità di persone in tutto il mondo. Stiamo ovviamente parlando di tre grandi innovazioni presentateci nel film: La Delorean, l’Hoverboard e le stesse Nike MAG di Hatfield.

Nessuno poteva immaginare che ventidue anni dopo, queste scarpe sarebbero state ancora le più famose del mondo, e sopratutto, le più desiderate dai fan e non di Ritorno al Futuro. Le Nike MAG prototipate all’epoca, dovevano rappresentare delle scarpe in commercio dal 2015 (anno in cui Marty McFly si trovò nel suo viaggio nel tempo). Queste erano disegnate per essere “Power-lacing” (Allacciamento Automatico) e “self-illuminating” (Auto Illuminanti).

Nel 2005, quindici anni dopo, un gruppo di persone firmò una petizione online per fare in modo che il progetto delle scarpe non venisse abbandonato. Questo attirò l’attenzione dello stesso Hatfield, che si mise subito a lavoro. Un lavoro che portò avanti insieme a Tiffany Beers (Footwear innovator) e che durò circa sei anni, dopo che per ben tre volte la progettazione venne re-iniziata da zero. Ecco quindi nel 2011 le Nike MAG, una replica perfetta delle scarpe rese famose da Micheal J. Fox, che le indossò sull’Hoverboard Rosa (altro prodotto che attirò e che continua ad attirare l’attenzione di tantissimi designer e ingegneri alla ricerca della formula per realizzarlo dal vivo). Una replica perfetta a livello estetico, ma non funzionale, non possedendo il sistema di allacciamento automatico. Degno predecessore del modello del 2015, le Nike MAG vengono prodotte in edizione limitata (1500 paia di cui 150 all’asta su eBay – http://nikemag.ebay.com/) e vendute giustamente a prezzi stellari (Più di $3,000.00 per un paio).

Ma il ricavato? Beh, il ricavato non poteva che essere per beneficenza. Tutto il ricavato andrà infatti all’associazione che proprio Micheal J.Fox fondò nel Maggio del 2000, sette anni dopo che il morbo di Parkinson venne diagnosticato allo stesso attore. La fondazione che finora ha finanziato la ricerca con 126 milioni di dollari, ha il fine di tradurre le scoperte scientifiche fatte sul morbo, in cure per le oltre sei milioni di persone che convivono con questa malattia.

Sul sito Back 4 The Future (back4thefuture.com), oltre a gustarvi il video della campagna pubblicitaria realizzata da Weiden+Kennedy (riportato anche qui) che vede lo stesso Christopher Lloyd (Doc) recitare e anche lo stesso Tinker Hatfield (uno degli Store Manager), sarà possibile effettuare una donazione alla fondazione e conoscere l’iniziativa in dettaglio.

Abbinate alle Nike MAG sono state prodotte delle riproduzioni in ceramica e delle spillette che potete vedere qui in basso o che potete cercare su eBay se siete disposti a spendere anche $1,000.00 per aggiudicarvele. (Il prezzo di listino era di $88.00)

Un plauso quindi a Nike per la bella iniziativa e sopratutto per aver regalato un sogno a quelle 1500 persone che si sono aggiudicate le famose e richiestissime Nike. Ovviamente, aspettiamo con ansia il 2015 per vedere finalmente le vere Power-Lacing Nike MAG.

[youtube width=”503″ height=”344″]http://www.youtube.com/watch?v=28Wa5L-fkkM[/youtube]

[youtube width=”503″ height=”344″]http://www.youtube.com/watch?v=UsMr0Rqk6tU[/youtube]

Comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Registrati alla nostra newsletter per avere aggiornamenti editoriali dalla redazione.