ERIK JOHANSSON: SURREALISMO IPER-REALE

di Francesca Fornari

21 giugno 2011

 

Erik Johansson è un mago della manipolazione digitale. Molto giovane – si tratta di un ragazzo svedese di ventitrè anni – ma riesce a esprimere già un enorme potenziale, non solo in termini di una tecnica sempre impeccabile, ma anche di fantasia e ironia, di intelligenza. In ogni sua opera si intuisce il grande lavoro preparatorio (usa sempre fotografie scattate da lui stesso e poi interviene con Photoshop), la progettazione meditata e la meticolosa realizzazione, in uno stile che diventa subito cifra personale. Quella di Johansson non è una filosofia estetica fine a se stessa, ma molto comunicativa e mai banale.

Il meccanismo che sta dietro ai suoi lavori è facilmente intuibile, però ogni volta questi vengono declinati con estro e creatività, un po’ come accadeva con i dipinti di Renè Magritte, in cui l’artista belga raffigurava oggetti d’uso comune, persone e paesaggi “normali”, ma decontestualizzati, oppure accostati a elementi in qualche modo spiazzanti. Erik non dimentica mai che l’operazione straniante – dunque profondamente intellettuale – attuata su un’immagine iperrealistica in origine come può essere una fotografia, non deve mai risolversi in virtuosismo da tavoletta grafica autoriferito, ma deve anzi avere salde radici in una riflessione morale e estetica, funzionale sulla stessa realtà rappresentata.

È solo da poco che Johansson ha cominciato a far conoscere il suo lavoro, ma è già fra i photoshop artist più amati dalla rete; siamo abbastanza certi che presto la sua produzione valicherà il confine dei blog di immagini e delle piccole mostre, per imporsi in circuiti internazionali riconosciuti e rendersi fruibile anche attraverso una pubblicazione.

Questo poliedrico fotografo si occupa anche di design e ha realizzato un bellissimo e originale progetto per il packaging di una pasta low cost. Guardate il risultato: minimalismo grafico, semplicità e colore rendono queste confezioni delle vere opere d’arte… davvero appetibili!

www.alltelleringet.com

Comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Registrati alla nostra newsletter per avere aggiornamenti editoriali dalla redazione.