Te la do io l’America

di Davide Pellegrini

29 agosto 2010

Ne abbiamo parlato tanto io, Enrico ed Emanuele. Non solo di Digital Bathroom, ma in generale del mondo che ci appassiona: l’illustrazione, l’immagine digitale e, più nello specifico, il racconto nelle diverse forme che assume a seconda dei diversi media . Proprio Enrico tempo fa mi diceva che, là a Londra dove sono stati fino a poco tempo fa (e continuano ad andare), sembra proprio tutto più facile, sembra davvero che la creatività artistica sia un mestiere con pari dignità degli altri. Insomma, nella società illuminata che noi tutti sogniamo, gli artisti, i filosofi, gli uomini di cultura, in un’astrazione quasi ellenistica, sono i pilastri della società: vedono orizzonti, immaginano mondi che gli altri sono pronti a costruire. Non sulla fiducia (che si regala a visionari e pazzi), ma sull’idea dell’importanza dell’intuizione. Una roba sacra

E allora, Enrico ed Emanuele, che dire? Costruiamolo questo ponte tra la realtà e la fantasia, tra la materia e il vapore acqueo dell’immagine che si lascia all’aria come un pensiero e dove si posa fa germogliare la speranza.
Così, tre entusiasmi come moneta, abbiamo contattato Paolo Rizzi, responsabile di Magnet Reps, agenzia di LA che gestisce molti quotati artisti del mondo della grafica e dell’illustrazione. Un meraviglioso lavoro che, a modo di vedere di Paolo, unisce la passione e il rispetto per l’arte alla possibilità di pianificare un circuito business che sia di soddisfazione per loro e per i loro clienti che, è chiaro, sono tutti editori che, dal video al cartaceo fino all’advertising, fanno uso delle idee di giovani talentuosissimi artisti.

Ecco, abbiamo chiesto a Paolo di far venire in Italia Chris Sickels di Red Nose Studio, un bravissimo artista che realizza dei pupazzi (sul genere di quelli di Tim Burton) che anima in elaboratissimi set cinematografici. Costruzioni che fanno parte di una poetica che trova in alcuni video un vero riscontro con il digital poetry che a noi piace (la costruzione di un racconto visivo). Di Chris, a parte che un ragazzo alla mano con una carriera e un’esperienza quasi da anziano tanto ha fatto, non vogliamo allegare che il link del suo profilo,  il link del suo sito,  e un video in cui spiega come realizza i suoi lavori.

Non contenti, abbiamo contattato Emiliano Ponzi, altro grande artista di Magnet Reps. Emiliano vive a Milano, il suo talento è più lineare, e la forza della sua immaginazione resta sospesa tra la poesia e la surrealtà in un mondo ricco di grafismi e campiture cromatiche. Anche nel suo caso i lavori parlano chiaro e basta andare nella sezione Gallery che Laundry gli ha dedicato per rendersene conto.

Ultima novità è Liz Lomax, www.lizlomax.com, artista davvero fantastica che realizza illustrazioni particolari, sculture fatte a mano con materiali plastici che diventano pezzi esclusivi destinati al mercato dell’avdertising e dell’editoria. Nel suo caso il talento è tutto nel virtuosismo di un mestiere sofisticato come la scultura, che sfiora il caricaturale, ma che si impone con grande forza espressiva.

Insomma, tutti e tre sono stati reclutati per un workshop che si terrà a novembre. In alcuni casi parleranno del proprio lavoro e delle tecniche utilizzate, in altri casi realizzeranno dei lavori in diretta come fossero singolari performance.

Guardatevi tutto il programma del workshop cliccando qui

Una novità targata Laundry

Intervista a Chris Sickels

Chris Sickels

Liz Lomax – Student Loans

Comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Registrati alla nostra newsletter per avere aggiornamenti editoriali dalla redazione.